Senza la sicurezza non siamo uomini liberi: STOP TERRORISMO!

I fatti di Londra sono l’ennesima dimostrazione della politica fallimentare in tema di immigrazione che l’Unione Europea e governi di maggioranza degli Stati comunitari stanno portando avanti da decenni. L’integrazione è un percorso personale fondato sul lavoro e sulla volontà dello stesso immigrato di integrarsi nella società, di rispettare culture e tradizioni, leggi e costumi: ci vogliono secoli, e forse non bastano, per una società multiculturale perfetta.

Non possiamo rinunciare alla nostra sicurezza in nome di un immigrazione sbagliata, di un’accoglienza sfrenata che apre le porte all’ insicurezza sociale e ad uno scontro culturale senza precedenti, dovuto ad una pretesa utopica di realizzare una società veramente pluralista in così poco tempo.

Il terrorismo islamico è un problema che non può essere affrontato ex post, perché esso comporta la disintegrazione della nostra società. Occorre prevenire il rischio di terrorismo: non si può pensare di poter accogliere e integrare dei terroristi nella nostra Europa. Se noi partiamo con il presupposto dell’accoglienza, loro partono con il presupposto dello scontro: ripeto, non è possibile l’integrazione senza la volontà personale. Non dimentichiamoci che questo scenario dato da povertà sociale potrà portare al estremizzazione religiosa anche coloro che vivono nel nostro continente in situazioni precarie: il terrorismo disintegra anche i processi di integrazione in corso.

Senza la sicurezza non siamo uomini liberi: siamo condizionati dalla paura!

STOP TERRORISMO

Lascia un commento