Lo dico da immigrato: l’integrazione è impossibile senza il lavoro

Un povero non puo’ accogliere un altro povero Roma, 28 feb. (AdnKronos) – “Meno male che il Papa inizia a parlare la mia lingua, da anni noi della Lega diciamo che l’integrazione è impossibile senza il lavoro”. Così il responsabile per l’immigrazione della Lega Nord, Toni IWOBI, commenta all’AdnKronos le parole di Papa Francesco, che in una intervista pubblicata su ‘Scarp de tenis’, rivista dei senza dimora milanesi, ha detto che “ogni Paese deve vedere quale numero è capace di accogliere: non si può accogliere se non c’è possibilità di integrazione”. “Un povero – sottolinea IWOBI – non può accogliere un altro povero”. Quando parliamo di immigrazione dobbiamo stare attenti – avverte – io da immigrato la voglio sana e controllata, mentre negli ultimi anni, con i governi di sinistra abbiamo visto una immigrazione che non è giusta, reale e controllata e che è costata 10 mld di euro in tre anni”. (Pol-Sai/AdnKronos)

Lascia un commento