“Bagnasco pensi alle anime, non alla politica”

Migranti: Iwobi (Lega), Bagnasco comincia male sua presidenza

ROMA, 18 MAG – “Il cardinale Angelo Bagnasco inizia nel peggiore dei modi la sua presidenza della Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee. ‘I populismi dividono, negano, pensano solo a se stessi, non al bene del popolo’, ha avuto la faccia tosta di affermare il signor Bagnasco. In quanto rappresentante della Chiesa Cattolica dovrebbe innanzitutto pensare alle anime e non alla politica. Non solo, il signor Bagnasco dimentica che la Chiesa stessa predica la carita’, ma la carita’ comincia aiutando prima i nostri figli di quelli dei vicini e di chi viene da lontano”. Lo afferma Tony Iwobi della Lega Nord. “E ancora, il signor Bagnasco prima di parlare dovrebbe pensare ai danni che l’accoglienza a tutti i costi la politica portata avanti dal Vaticano e dalla Cei delle porte spalancate sta facendo in Italia e in Europa. La Chiesa e’ direttamente corresponsabile dell’invasione di finti profughi, del pericolo di importare terrorismi islamici, delle morti nel Mar Mediterraneo e del business dell’immigrazione con il quale in troppi si riempiono la bocca di belle parole e le tasche di euro. Bagnasco lasci stare i cosiddetti populisti che, semmai, sono l’unica salvezza e la sola speranza per l’Italia e per l’Europa, soprattutto di fronte a governi fallimentari e pericolosi come quelli del Pd, Renzi e Gentiloni sono la stessa cosa, appoggiati in modo colpevole dalla Chiesa in tema di immigrazione”, conclude Iwobi. (ANSA). TG-COM 18-MAG-17 14:28 NNNN

Lascia un commento